Skip to Content

FAQ adesione Tutor - Sport di Classe 2019/2020

  1. Con quale modalità si candidano i Tutor Sportivi Scolastici?
    I Tutor Sportivi Scolastici si potranno candidare esclusivamente in piattaforma www.progettosportdiclasse.it ed accedendo all'area riservata.

  2. Quali documenti devono essere caricati nel format di candidatura con le opzioni "scegli file"?
    Devono essere allegati i seguenti documenti in formato .pdf con dimensione max 8 mega: Curriculum vitae datato, firmato e con riportato in calce la seguente dicitura “redatto ai sensi degli artt. 46 Dichiarazioni sostitutive di certificazioni e 47 Dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà del DPR 445/2000” e la fotocopia del documento di riconoscimento in corso di validità.
    Il Curriculum vitae, in formato .pdf, non dovrà superare le 4 pagine e dovrà riportare solo titoli ed esperienze professionali per le quali si richiede la valutazione ai fini dell’elenco graduato.

  3. Quali sono i requisiti minimi per poter presentare la candidatura?
    Il requisito minimo per la candidatura è il possesso di almeno uno dei seguenti titoli di studio:
    • diploma di Educazione Fisica rilasciato dagli ISEF;
    • laurea in Scienze motorie dell’ordinamento previgente (CL33);
    • laurea in Scienze motorie dell’ordinamento vigente (L22);
    • laurea quadriennale in Scienze Motorie e Sportive dell’ordinamento previgente.
    Qualsiasi titolo di studio diverso da quelli sopra elencati non è idoneo per la candidatura al Progetto.

  4. A quale titolo di studio si riferisce il voto di laurea da inserire in piattaforma?
    Occorre inserire il voto di laurea del requisito obbligatorio di accesso al progetto (quindi il voto della Laurea triennale in scienze motorie, o Laurea quadriennale in Scienze Motorie e Sportive o Diploma ISEF)

  5. Chi non ha ancora completato l’iter universitario può inviare la propria candidatura?
    Possono presentare la propria candidatura gli studenti dei corsi di laurea di Scienze Motorie che discuteranno la tesi di laurea entro dicembre 2019.
    Per laurea di Scienze Motorie si intende il requisito minimo di accesso alla candidatura, quindi Laurea triennale in scienze motorie.
    Tali candidati avranno 1 punto nell’elenco graduato e saranno presi in esame per la partecipazione al progetto solo qualora non vi sia disponibilità di candidati in possesso di laurea.
    Per tali candidati la contrattualizzazione e quindi l’inizio dell’attività nelle scuole è subordinata all’effettivo conseguimento del titolo di laurea.

  6. Possono essere inseriti nella domanda di candidatura titoli aggiuntivi da conseguire dal 12 novembre in poi?
    No, possono essere inseriti solamente i titoli conseguiti entro il 12 ottobre 2019.

  7. È possibile indicare in piattaforma la partecipazione alle precedenti edizioni del progetto se si è rinunciato all’attività durante il corso del progetto stesso?
    No, qualora si sia rinunciato all’incarico durante il corso del progetto, la partecipazione per la relativa edizione non può essere inserita ai fini del punteggio per la graduatoria.

  8. Esistono incompatibilità con il ruolo di Tutor?
    In considerazione dell’impegno richiesto consistente nella piena disponibilità in orario antimeridiano e pomeridiano, non possono presentare la domanda di candidatura a Tutor:
    1. i dirigenti amministrativi, tecnici e scolastici;
    2. i coordinatori regionali di Educazione Fisica e Sportiva;
    3. i docenti referenti territoriali di educazione fisica e sportiva del MIUR;
    4. i referenti per la Scuola del Comitato Regionale;
    5. i titolari di contratto individuale di lavoro subordinato a tempo indeterminato presso qualunque soggetto pubblico o privato;
    6. i soggetti in quiescenza;
    7. il personale docente titolare di supplenza annuale o fino al termine delle attività didattiche presso le istituzioni scolastiche, con rapporto di lavoro a tempo pieno;
    8. i Tutor che che sono stati esclusi a seguito di una valutazione negativa da parte del Dirigente scolastico e/o dall’Organismo Regionale per lo Sport a Scuola per il progetto negli anni precedenti;
    9. i titolari di partita Iva, aperta nello stesso ambito oggetto del contratto, che svolgono professionalmente l’attività di istruttore/educatore sportivo.
    10. coloro i quali hanno riportato condanne penali iscritte nel casellario giudiziale o che siano a conoscenza di procedimenti penali a proprio carico.

  9. Che si intende con la causa di incompatibilità n.9?
    La causa di incompatibilità di cui al punto 9) dell’art. 5 dell’Avviso pubblico, si intende riferita esclusivamente ai titolari di partita Iva aperta nell’ambito della categoria “CORSI SPORTIVI E RICREATIVI”, con codice ATECO 85.51.00 e nell’ambito della categoria “ALTRE ATTIVITA’ SPORTIVE NCA” con codice ATECO 93.19.99.

  10. Nell’incompatibilità n.7, in caso di supplenza annuale o fino al termine di attività, cosa si intende per rapporto di lavoro a tempo pieno?
    In questo caso non potranno aderire al progetto, coloro che hanno un contratto di lavoro per supplenza annuale (o fino al 30 giugno) per un monte orario di 18 ore settimanali

  11. Quali sono i Master di I e II livello/ Corsi di perfezionamento universitario (corsi di Formazione post-lauream)/Corsi di specializzazione biennali postuniversitari inerenti l’attività motoria curriculare per l’età evolutiva (6 – 11 anni) per la scuola primaria e dell’infanzia, che si possono inserire tra gli ulteriori titoli ai fini del punteggio per la candidatura?
    Sono tutti quelli che nella titolazione hanno specificato che sono inerenti "l'attività motoria per l'età evolutiva per la scuola primaria e dell'infanzia". La presentazione del piano di studi del Corso dovrà dimostrare la coerenza degli esami con le finalità di Sport di Classe e quindi con l’esperienza scolastica nell’età di riferimento.
    I 24 cfu utili all’insegnamento non possono essere inseriti come punteggio aggiuntivo nella voce "corso di perfezionamento universitario" e né come “Abilitazione all’insegnamento", in quanto rappresentano solo requisito d’accesso al concorso nei ruoli di docente nella scuola secondaria e quindi al percorso abilitante.